Integratori dimagranti e integratori naturali

Gli integratori dimagranti o prodotti dimagranti che si trovano sul mercato, nei negozi di integratori, nelle erboristerie e nelle farmacie, sono anche chiamati “prodotti dimagranti da banco”, ossia parliamo di prodotti venduti liberamente, senza ricetta medica come è giusto che sia, visto che non sono medicinali.

Gli integratori come Kalo, Kilocal, Dimagrasi e altri, sono pubblicizzati ovunque con una frequenza impressionante e dai sondaggi di gente che ne ha fatto uso ne escono massacrati.

È necessario considerare che non esistono prodotti miracolosi e che, se si usano degli integratori dimagranti pensando che questi risolvano la fame atavica di certi individui, ci si sbaglia di grosso. In molti non hanno la più pallida idea di come ci si dovrebbe alimentare. Per queste persone non esiste alcun integratore alimentare dimagrante che tenga.

Così, tralasciando le erbe miracolose della Vanna Marchi, ci si può rivolgere a prodotti seri e dimagranti naturali, che, se abbinati ad una dieta intelligente, possono fare il loro lavoro in maniera accettabile. Insomma, i soggetti in sovrappeso senza voglia di rinunciare alle abbuffate difficilmente trovano prodotti adeguati.

Le principali tipologie di integratori dimagranti o di prodotti dimagranti da banco composti da sostanze naturali che agiscono in diversi modi per un effetto dimagrante, possono essere riassunti in tre grandi categorie:

  1. i prodotti che servono ad aumentare il senso di sazietà e che aiutano a limitare l’assorbimento di carboidrati e grassi, limitando le calorie assunte durante i pasti (tra questi si ricorda il chitosano, il guaranà e il glucommannano);
  2. gli integratori che aiutano ad aumentare il metabolismo, in modo da favorire un maggior consumo calorico (efedrina, fucus, caffeina…);
  3. i prodotti dimagranti che bruciano i grassi agendo sui meccanismi di trasporto dei lipidi nelle cellule (Garcinia Cambogia, Citrus Aurantium).

Gli integratori alimentari dimagranti del primo gruppo funzionano meglio se il pasto è abbondante. Logicamente anche a questo aiuto di certi prodotti va aggiunta una certa dose di buona volontà e non ci si deve adagiare sul fatto che i prodotti ci faranno sentire sazi immediatamente. Ad esempio, alcune regole come quella di bere solo a fine pasto, saranno di grande aiuto per non farci abbuffare troppo.

Gli integratori del secondo gruppo, ossia quelli che stimolano il metabolismo, hanno un effetto che può scemare nel tempo. Per questo vanno aiutati con l’attività fisica e non ci possiamo aspettare di prendere prodotti che accelerano il metabolismo e stare seduti a vedere la televisione tutto il giorno. Non si deve pensare che un determinato prodotto ci farà dimagrire senza nessuno sforzo da parte nostra. Questo non succede, la vita sedentaria può vanificare comunque il vantaggio di tali prodotti.

Il te verde aiuta molto e la semplice caffeina, in quantità giuste, aumenta il metabolismo. L’efedrina consente di prolungare la durata dell’aumento del metabolismo, con reale effetto dimagrante ma ha degli effetti collaterali e può essere usata solo sotto prescrizione medica.

Insomma, anche se secondo gli stupidi, i prodotti dimagranti non aiutano a dimagrire, diremo che certamente aiutano ma vanno abbinati a diete ipocaloriche e all’attività fisica. Nessun prodotto naturale farà miracoli se non si cambia un po’ lo stile di vita.