Il dimagrimento che passa per il tè

Il tè è una bevanda antica, che viene sfruttata per la sua azione corroborante e attivatrice dell’organismo Una buona tazza di tè consumata al mattino idrata dopo le notti di sonno e risveglia il corpo e la mente con dolcezza. Allo stesso modo, una tazza di tè consumata al pomeriggio rinfresca la mente e permette all’organismo di arrivare forte e vigoroso alla sera. Il tè può però diventare un importante amico del dimagrimento, specialmente se viene scelto in alcune varietà particolari. Nel mondo esistono, infatti, molte tipologie di te, ma alcune sono più adatte ad aiutare chi sta seguendo una dieta dimagrante e sta cercando di perdere il peso in eccesso. Vediamo nel dettaglio quali sono le tipologie di te più amiche della linea.

Le 7 bevande che fanno perdere peso (e purificano l’organismo)

Bere è un gesto d’amore per la salute e uno dei trucchi più importanti ed efficaci per perdere peso. L’acqua aiuta, infatti, a drenare i fluidi e le tossine in eccesso, liberando l’organismo e permettendo al metabolismo di attivarsi. Non a caso ogni buona dieta dimagrante può iniziare con un processo di disintossicazione, il preludio alla vera e propria fase di dieta, che aiuta il corpo a prepararsi e ad eliminare tutte le sostanze dannose presenti nel corpo.

Cosa mangiare alla sera per dimagrire

Tutti i pasti sono importanti ma, quando si sta cercando di perdere peso, la cena acquista un valore speciale. Solitamente i nutrizionisti consigliano di assumere cibi calorici ed energetici al mattino nel corso della colazione, perché le calorie possono essere smaltite con più facilità e apportano forza e vitalità nel corso della giornata. Alla sera bisogna però seguire alcune regole, sia nella scelta degli alimenti che nel rituale di preparazione, affinché la cena diventi un pasto riposante e che favorisce l’insorgenza del sonno. Il sonno è, infatti, un’arma vincente per perdere peso, perché di notte il metabolismo lavora per bene e stimola il processo di dimagrimento.

La colazione proteica che aiuta a perdere peso

In Italia le persone non rinunciano al goloso cornetto con cappuccino, una colazione di culto che permette di iniziare la giornata con energia e buonumore. La traduzione non si sposa, però, con la ricerca del peso forma, perché una colazione così composta regala tanta buona energia nelle prime ore, grazie agli zuccheri presenti, ma rischia di far insorgere tanto appetito nelle ore che precedono il pranzo. Il rischio è di arrivare affamatissimi a mezzogiorno e di consumare alimenti molto calorici, che minano la ricerca del peso forma e rendono meno efficace il programma di dieta dimagrante.

La motivazione è la base della dieta riuscita

Sempre più ricerche e studi scientifici dimostrano che il cervello è più forte del corpo e che la mente ha un potere straordinario sul processo di dimagrimento. Quante volte le persone non sono riuscite a completare il processo di dieta perché si sono sentite stanche, depresse e frustrate dalla mancanza di risultato o dalla restrizione del piano alimentare? Per proporsi efficace, il processo di dimagrimento deve essere felice, altrimenti l’intero iter rischia di non apportare i risultati sperati e, anzi, di minare l’autostima della persona, inducendola a provare delle sensazioni di tristezza e di inadeguatezza.